Arricchimento linguistico: giochi per bambini dai 3 ai 5 anni

In questi giorni un po’ particolari in cui i bimbi sono a casa da scuola, i soliti giochi possono annoiare e le attività ad un certo punto scarseggiano. Potrebbe essere quindi un ottimo momento per proporre attività che hanno lo scopo di stimolare ed arricchire il vocabolario del tuo bambino!

Indovina indovinello

Gli indovinelli sono uno strumento importantissimo per migliorare le capacità di ragionamento logico e di arricchimento del vocabolario. Permettono di ragionare sulle caratteristiche degli oggetti e di rievocarne il nome. Provate a proporre semplici indovinelli che li stimolino a pensare, magari stabilendo dei piccoli premi per ogni parola indovinata. Per esempio: “Cos’è che ha le punte e si usa per mangiare?” Oppure “Si usa per lavare i denti. Cos’è?”. In un secondo momento, o con bimbi più grandi, potranno essere loro a costruire degli indovinelli per voi!

Il sacchetto magico

Prendete un sacchetto e immaginate di poterci mettere qualsiasi cosa, una sorta di borsa di Mary Poppins. Chiedete al bambino di denominare gli oggetti immaginari per categoria; ad esempio potete dire: “Qui dentro ci sono 5 oggetti di vetro, vediamo se indovini quali sono”. In questo modo i vostri bambini sono stimolati a richiamare alla memoria le parole che già fanno parte del loro vocabolario e l’esercizio aiuta a consolidarne la presenza nel loro “database”. Potete sbizzarrirvi con le categorie (5 cose di colore…, 5 cose che si vendono in…, 5 cose che iniziano con la lettera… etc).

 

Quaderno delle categorie

Procuratevi dei volantini e dei giornali da cui prendere le immagini, delle forbici e una colla, un quaderno su cui incollare le immagini ritagliate. Poi cercate gli oggetti per categoria, ad esempio potete dire al vostro bambino: “Ora cerchiamo tutte le immagini di cose che si trovano al supermercato!”. Quindi ritagliate le immagini denominandole e dividetele in categorie, poi incollatele sul quaderno e fate un magnifico collage! Questa attività, oltre ad allenare le abilità fini motorie, serve a fornire al bambino un’esperienza diretta con il vocabolo, il che rafforzerà moltissimo la probabilità che quel termine sia memorizzato ed entri a far parte del suo lessico corrente.